Vlt, obbligo tessera sanitaria: nel primo mese del 2020 il mercato ha perso oltre il 20% della raccolta

L’impatto sul mercato delle videolottery dell’obbligo dell’inserito della tessera sanitaria per giocare, norma entrata in vigore il 1° gennaio 2020, è stato molto fragoroso. Secondo dati raccolti da Agimeg presso i principali operatori, nel primo mese del 2020 l’obbligo della tessera sanitaria ha provocato un calo superiore al 20% della raccolta delle Vlt. Per gli operatori il vero problema sarà adesso la durata di questo calo. Secondo alcuni analisti, infatti, dopo un calo accentuato il mercato dovrebbe recuperare posizioni e stabilizzarsi, ovviamente sempre in negativo, su valori meno profondi. Il calo accentuato potrebbe riguardare alcuni mesi ma la preoccupazione è che capiti come in altri paesi europei, dove operazioni simili hanno avuto un impatto durato anche due anni. lp/AGIMEG

1 COMMENTO

  1. Perche’ non levarle del tutto sia vlt che slot da bar parlo da ex giocatore rovinato dalle mangia soldi ci sono i casino’ se uno vuol giocare non nei bar dove persone malate come me minorenni e donne con bambini possono essere tentate

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here