Prof. Razzante ad Agimeg: “Nuovo regolamento per le scommesse ottimo passo per contrastare l’illegalità”

“La nuova regolamentazione delle scommesse ribadisce che questo settore ha la piena attenzione dello Stato ed è un ottimo passo al contrasto dell’illegalità e dell’infiltrazione mafiosa all’interno del comparto. In particolare, i nuovi limiti imposti permetteranno di analizzare con più efficacia eventuali flussi di giocate sospette. Inoltre, l’abbassamento a 1 euro della giocata minima incentiva il consumatore a servirsi dei siti di gioco legale, piuttosto che quelli illegali che fino a prima permettevano limiti di giocata più bassi”. E’ il commento del noto esperto del settore del gioco Ranieri Razzante, in merito al nuovo regolamento per le scommesse.

Giudico positivamente anche la protezione adottata nei confronti degli operatori di gioco nei casi di errori oggettivi di quotazione ed è una ulteriore spinta verso il gioco trasparente e il contrasto ad eventuali frodi in tal senso. Ovviamente, siamo sempre in attesa di una normativa nazionale per il settore e l’auspicio è che possa diventare realtà con il prossimo Governo. Intanto, rimarco il giudizio positivo della regolamentazione che dimostra che il gioco è un settore iper normato e dove i trasgressori subiscono pene pesantissime come decadenza o sospensione della concessione qualora violino le regole. Per cui mi piace sottolineare la bontà di un comparto economico che produce ricchezza anche per le casse dello Stato in piena legalità, ma che troppo spesso è associato esclusivamente ad infiltrazioni mafiose e a fenomeni illegali”. ac/AGIMEG