Associazione Mondragone Bene Comune: “Nonostante nuovo regolamento consiliare, Comune continua a fare poco o nulla per contrastare il Gap”

“Nonostante il nostro continuo richiamo ad essere ascoltati ed i nostri martellanti appelli, le proposte che l’AMBC da tempo va formulando pubblicamente continuano purtroppo a restare in gran parte “lettera morta”. E noi a non essere ricevuti né dal sindaco né da qualche assessore e neppure da qualche consigliere di buona volontà”, ha detto Gianni Pagliaro, portavoce dell’Associazione Mondragone Bene Comune, nella provincia di Caserta. “Nonostante un nuovo regolamento consiliare, per la verità alquanto modesto rispetto alle attese, il comune a guida Pacifico continua a fare poco o nulla per contrastare la piaga del gioco”, ha aggiunto. L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ha ricordato Pagliaro, “ha dato vita ad un’applicazione denominata SMART che gestisce il monitoraggio anche a livello comunale dell’offerta dei vari tipi di gioco e la distribuzione dei vari punti di vendita. L’applicazione rende effettive le norme della Legge di Bilancio per il 2019. Una vera rivoluzione, soprattutto in tema di regolamentazione e controllo. A partire dal 1° luglio i comuni interessati potranno richiedere l’abilitazione direttamente all’Agenzia per utilizzare il dispositivo. E speriamo che qualcuno si attivi anche a Mondragone”, ha continuato. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here