Bilancio 2018 ADM: dai giochi 10,1 miliardi di euro all’erario, Spesa a 18,5 miliardi ma in calo del 5,3%

Nel 2018 l’erario ha beneficiato complessivamente dai giochi 10,1 miliardi di euro: è quanto emerge dal Bilancio di esercizio 2018 dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. La raccolta complessiva è stata di 104,9 miliardi (+3%) mentre la spesa – giocate al netto delle vincite – ha superato i 18,5 miliardi, in calo del 5,3% rispetto all’anno precedente, a fronte di vincite complessive per 86,2 miliardi. Le Slot hanno registrato la maggiore spesa (7,1 miliardi), sebbene in calo dell’8,1% sul 2017, mentre le entrate erariali (4,7 miliardi) sono salite dello 0,3%. La spesa nelle Vlt è stata invece pari a 3 miliardi (+6%) mentre le entrate erariali hanno sfiorato 1,7 miliardi (+23%). In totale, Slot e Vlt pesano per il 47,2% delle entrate erariali complessive. La spesa nelle lotterie (istantanee e tradizionali) è invece scesa dello 0,5% a 2,4 miliardi, mentre le entrate per lo Stato sono state pari a 1,3 miliardi (-1,3%). Quasi 2,3 miliardi la spesa nel Lotto (-5,2%) con incassi erariali per oltre 1 miliardo (-14,1%), mentre i giochi a base sportiva sono cresciuti sia nella spesa (quasi 1,5 miliardi, +10,6%) sia nelle entrate erariali (+10,4%). Cresce anche la spesa sui casinò games, con 857 milioni (+18,5%) ed entrate per lo Stato di 172 milioni (+19,4%) mentre i giochi numerici a totalizzatore come Superenalotto e Win for Life hanno totalizzato 606 milioni (-2,1%) con benefici erariali in crescita dell’1,2% a 439 milioni. In calo invece il bingo, con spesa a 448 milioni (-21%) e incassi erariali a 181 milioni (-3,2%). Spesa in calo anche per i giochi a base ippica, con 138 milioni (-9,2%) e incassi erariali per 22 milioni (-15,4%). Infine, dal prelievo del 6% sulle vincite (la tassa sulla fortuna) lo Stato ha incassato 120 milioni, un dato in calo del 73,3% sull’anno precedente. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here