eSports, in Spagna pugno duro contro le scommesse illegali

In Spagna la Direzione generale del gioco d’azzardo (DGOJ) ha chiuso una consultazione pubblica indirizzata ai cittadini e alle associazioni relativa all’ampliamento del quadro normativo in merito alla regolamentazione della legge sul gioco. Le modifiche, che riguardano la prevenzione e la lotta contro la frode nell’ambito delle scommesse, si espandono anche nelle competizioni di eSports, in un momento in cui la Spagna è un area strategica per lo sviluppo dei giochi elettronici, con un fatturato di oltre 23.5 miliardi di euro previsto nei prossimi due anni attraverso i giochi. Il nuovo quadro normativo prevede: licenze obbligatorie, sia generali che specifiche, per gli operatori che offrono giochi; strumenti utili con un unico criterio per quanto riguarda comportamenti vietati e sanzioni, e misure per garantire l’integrità dei requisiti minimi di concorrenza e per le verifiche delle competenze da parte di terzi, oltre alla possibilità di segnalare un sito web illegale presentando un reclamo. lp/AGIMEG