Scommesse, rapinate due agenzie a Castellaneta (TP) e di Mariglianella (NA)

Intorno alle ore 22.00 di domenica scorsa, un uomo ha fatto irruzione all’interno di una sala scommesse di Castellaneta, vicino Taranto. Con il volto coperto e armato di pistola, il malvivente ha minacciato il dipendente del locale, che in quel momento si trovava da solo, costringendolo a farsi dare l’incasso dell’intera giornata del valore di circa 12mila euro. L’uomo ha poi preso la fuga tra le vie interne della cittadina di Castellaneta. Sull’accaduto indagano ora i Carabinieri della locale stazione. Un evento analogo è accaduto, sempre nella notte di domenica alle ore 2.00 circa, anche nel centro scommesse del comune di Mariglianella, in provincia Napoli. Tale locale aveva subito una rapina anche nel mese di dicembre scorso. L’altra notte, tre uomini, con in pugno una pistola ed il volto coperto, hanno costretto il proprietario del centro, sotto minaccia, a consegnare una somma pari a circa 2mila euro. Sull’accaduto indagano ora i Carabinieri di Castello di Cisterna. cdn/AGIMEG