Treviso: mancato rispetto limiti orari e conduzione affidata a persone non autorizzate, sanzioni per 20mila euro ai danni di una sala giochi

Il personale della Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Treviso, ad epilogo di una attività di controllo svolta nel comuni della “Castellana”, ha proceduto alla contestazione di varie violazioni di natura amministrativa e penale nei confronti di una sala giochi di Castelfranco Veneto.

L’attività ha fatto emergere l’irregolarità nella gestione della sala giochi la cui conduzione era stata illecitamente affidata a persone non autorizzate nella licenza di pubblica sicurezza. Il titolare di licenza è stato deferito all’autorità giudiziaria e sanzionato per 20.000 euro per il mancato rispetto dei limiti orari previsti dalla normativa regionale. È inoltre in corso la valutazione di provvedimenti sospensivi o interdittivi del titolo autorizzativo. cdn/AGIMEG