Toti (Pres. Regione Liguria): “Istituire una zona gialla nazionale che preveda maggiori aperture”

“Riunione con i colleghi presidenti delle Regioni per elaborare le nostre proposte al Governo Draghi in vista del rinnovo delle norme Covid. Ecco cosa ho proposto: istituire una zona gialla nazionale, che preveda maggiori aperture, come ad esempio sport, palestre e piscine, spettacolo, consentire ai ristoranti di scegliere se aprire a pranzo o a cena, per dare a tutti l’opportunità di lavorare; regolamentare i passaggi di colore non solo su base regionale, ma soprattutto provinciale e comunale in modo da isolare le situazioni di rischio e le varianti dove è necessario; anticipare la comunicazione del cambio di zona che non può arrivare a ridosso del passaggio stesso, in modo da consentire ai cittadini di programmare la propria vita; cambiare alcuni parametri di valutazione del rischio e allargare la cabina di regia in cui si decide anche ai Ministeri che valutano il danno economico e sociale delle misure prese”. E’ quanto ha dichiarato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. “Basta mettere in contrapposizione la vita delle persone e l’apertura di una palestra o di un ristorante. Sempre di vita si parla. Quella che porta lavoro. Quella vissuta. Chi ha il compito di decidere abbia il coraggio di non fare più queste distinzioni. E valuti con la stessa attenzione le conseguenze delle decisioni prese sia per la nostra salute che per la nostra economia. Il Governo Draghi ha tutto il nostro appoggio ma da oggi non ci possiamo più permettere di sbagliare. È quello che ho detto al primo incontro Stato Regioni che si è concluso poco fa. Non è il momento delle contrapposizioni è il momento di cambiare, approccio e metodo”, ha aggiunto. cdn/AGIMEG