Scommesse CTD, Commissione Tributaria Roma: “Illegittimo chiedere imposta unica senza preventiva contestazione specifica dei fatti”. La SENTENZA INTEGRALE

La Commissione Tributaria Provinciale di Roma con una recente pronuncia del 6 dicembre 2021 ha accolto un ricorso nei confronti di un ex CTD affiliato a SKS 365 MALTA LIMITED  avverso un avviso di accertamento per l’anno di imposta 2013.

Il difensore del ricorrente, l’Avv. Vincenzo Maria Scarano, socio dello studio CTA “Claim and Settle” commenta così la sentenza: “ E’ una pronuncia senza dubbio di notevole rilevanza perché i giudici della Commissione Tributaria Provinciale di Roma, hanno accolto le nostre eccezioni difensive in ordine al difetto di presupposto impositivo in capo al CED. Difatti, il Collegio rileva che “gli Uffici, nel caso di specie, sostenevano la pretesa tributaria in capo al contribuente senza aver fatto alcun riferimento concreto in ordine a sopralluoghi o altri accertamenti concreti”.

“Questa situazione – continua l’avv. Scarano – è comune a moltissimi CED che si sono visti recapitare avvisi di accertamento per centinaia di migliaia di euro senza aver avuto una preventiva contestazione specifica dei fatti contestati, al fine di poter esercitare il proprio diritto di difesa mediante la produzione di memorie e documenti.

Peraltro, molti di questi CED, che sono costituiti nella maggior parte dei casi da piccoli imprenditori o ditte individuali, a causa dell’elevato importo delle cartelle esattoriali notificate si sono trovati a fronteggiare una situazione debitoria spesso non fronteggiabile con il proprio patrimonio e/o reddito disponibile, con conseguente impossibilità di estinguere non solo le obbligazioni erariali, ma anche altre pretese creditorie.

Lo studio CTA Claim and Settle, pertanto, assiste anche i piccoli imprenditori che per dimensione di impresa non sono soggetti al fallimento, i consumatori e i liberi professionisti, che intendono avvalersi dell’opportunità offerta dalla Legge n. 3 del 27 gennaio 2012, per risolvere definitivamente la propria condizione di sovraindebitamento.

Gli Avvocati del nostro Studio, difatti, forniscono una consulenza specializzata nell’ambito delle procedure di composizione della crisi, e sono dunque in grado di soddisfare pienamente le esigenze dei clienti, i quali saranno seguiti compiutamente nelle operazioni di analisi della propria esposizione debitoria e di elaborazione di un piano che possa essere condiviso dai creditori”.

LA SENTENZA INTEGRALE

es/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here