Scommesse ippiche a quota fissa, come raccolta media va forte la Toscana. Ecco la graduatoria per provincia per raccolta generale e media

Le scommesse ippiche a quota fissa hanno raccolto, tra gennaio e settembre 2013, quasi 30 milioni di euro, cifra che va divisa tra i 1276 punti di raccolta di scommesse ippiche. Al primo posto, per raccolta, tra le singole province troviamo Roma con 5.328.513 euro, davanti a Milano con 4.212.960 e Napoli 3.213.058. Sopra il milione di euro di raccolta anche Torino (1.710.009), Firenze (1.648.845) e Pisa (1.016.158). Per ciò che concerne la raccolta media, da segnalare i 167.668 euro fatti segnare, nel periodo considerato, dall’unico punto di gioco di Isernia. In seconda posizione Terni, con i 4 punti di gioco che hanno avuto una media di raccolta di 69.944 euro, seguita da Biella dove l’unico punto ha raccolto 68.935 euro. Da notare che nelle prime dieci posizioni delle province con la raccolta media più alta sbanca la Toscana presente con Livorno (58.937), Pisa (53.482), Prato (52.689), Grosseto (43.176) e Firenze (39.258). Per quanto riguarda i grandi centri, i 140 punti di Roma hanno avuto una media di raccolta di 38.060 euro, i 115 di Milano di 36.634 euro ed i 119 di Napoli di 27.000 euro. Per avere i dati delle singole province, si può scrivere a redazione@agimeg.it. sb/AGIMEG