Scommesse BetFlag, Milan viola di rabbia dopo due sconfitte casalinghe. Contro la Fiorentina a San Siro domani sera in cerca di una vittoria scaccia crisi, l’1 a 1,98

Dopo l’ultima pausa del 2023, la Serie A torna in campo con un anticipo avvincente, Milan-Fiorentina, che potrebbe dare una svolta ai progetti futuri di entrambe. I rossoneri di Pioli sono alla ricerca disperata di un successo che sfugge loro dal 7 ottobre scorso, quando espugnarono Marassi contro il Genoa grazie a un gol di Pulisic; poi in campionato due sconfitte e due pareggi. La Fiorentina di Italiano, di contro, reduce dalla vittoria contro il Bologna prima della sosta, è a tre lunghezze dai rossoneri terzi a 23 punti e sogna il colpaccio per inserirsi in zona Champions League.

Quella di domani sera, alle 20:45, sarà la 167a sfida tra le due squadre. Il bilancio è largamente a favore del Milan che ha vinto 76 volte, pareggiato 44 ma anche perso 46 partite. Ha anche vinto gli ultimi tre confronti a San Siro contro i viola. L’ultima vittoria casalinga il Milan l’ha conquistata il 7 ottobre scorso contro la Lazio per 2 a 0 grazie ai gol di Pulisic e Okafor, poi i due passi falsi contro la Juventus e l’Udinese. E’ dal lontanissimo 1930 che i rossoneri in campionato non subiscono tre sconfitte consecutive di fronte ai propri tifosi.

Lunga la lista dei giocatori indisponibili che lamenta Stefano Pioli. Non ci saranno Leao, Kalulu e Bennacer e neppure Giroud appiedato dal giudice sportivo. Reparto offensivo inedito, dunque, con Chukwueze, Jovic, e Pulisic. Loftus-Cheek, non ancora al meglio della condizione, dovrebbe partire dalla panchina, pronto al suo posto Musah che affiancherà a centrocampo Reijnders e Pobega. Oltre a Maignan riproposto in porta, l’allenatore del Milan schiererà in difesa i due centrali Tomori e Thiaw e Calabria nel ruolo di terzino destro e Theo Hernandez in quello sinistro.

Vincenzo Italiano, il tecnico viola, anche questa volta confidando sulla buona forma di M’Bala Nzola lo preferirà all’argentino Lucas Beltrán che porterà in panchina. L’angolano sarà il riferimento della squadra in attacco affiancato da Ikoné, Bonaventura e Gonzalez per finalizzare il gioco della squadra. In porta spazio a Terracciano che sarà difeso da una retroguardia con Parisi, Milenkovic, Martinez Quarta e Biraghi.

La lavagna di BetFlag sorride ma non troppo ai rossoneri per l’1 a 1.98, distante dall’X a 3,50 e con il 2 a 3,70. Assente Giroud sono Jovic e Leao i leader della lista del possibile primo o ultimo marcatore a 7,75, con Okafor a 8,00, Traore a 8,50, Gonzalez a 8,50, Pulisic a 9,50, Nzola a 10,00 e via via tutti gli altri. cdn/AGIMEG