Operazione GdF: 500 slot sequestrate, indagato un produttore e quattro gestori. Emilia-Romagna e Piemonte le zone più colpite

Sono 500 le slot sequestrate in tutta Italia e molte le perquisizioni congiunte in Piemonte, Calabria, Emilia Romagna e Toscana, cinque i soggetti indagati. L’operazione della Polizia e della Guardia di Finanza di questa mattina scaturisce dallo sviluppo di elementi emersi durante l’attività di controllo economico-finanziario del territorio. In particolare, è stata disarticolata una rete criminale di produttori, gestori ed altri operatori del mondo del gioco d’azzardo, i quali avevano installato in tutta Italia circa 500 slot prive di autorizzazioni e del collegamento con la rete telematica dello Stato spacciandole per dispositivi medicali contro la ludopatia. L’indagine si è concentrata sugli apparecchi sviluppati da una società con sede in Provincia di Reggio Calabria e, di fatto, amministrata da un soggetto con precedenti penali anche in materia di gioco d’azzardo. I reati in carico al produttore e ai quattro gestori sono: frode in commercio, contraffazione e reato continuo. Le province in cui questi soggetti operavano sono: Torino, Vercelli, Novara, Verbania, Reggio Calabria, Livorno, Bologna e Ravenna. ac/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here