Messina, Operazione Beta 2: il giocatore di Poker Nastasi tra gli indagati dell’inchiesta della DDA sulle infiltrazioni mafiose nel settore dei giochi

C’è anche il noto giocatore di poker Eros Nastasi tra gli indagati dell’operazione Beta 2, la seconda parte della maxi-inchiesta in cui la DDA di Messina ha svelato la rete business del gruppo mafioso Romeo-Santapaola della città siciliana. L’accusa verso Nastasi è di associazione mafiosa, più in particolare di avere un ruolo principale nel giro delle scommesse e dei videopoker. Il giudice ha riconosciuto verso il 28enne indagato, “legami con Vincenzo Romeo”, considerato il capo del gruppo e con Massimo Laganà, il braccio destro di Romeo nei giochi online, non condividendo la volontà di arresto richiesto dalla Procura. A Parlare di Nastasi due imprenditori di cui uno del settore dei giochi. mo/AGIMEG