Camera, dl “Misure urgenti di crescita economica”: presentati emendamenti che escludono sale scommesse da agevolazioni per riapertura e ampliamento locali

Alla Camera, nelle Commissioni riunite V e VI, sono state presentate e discusse proposte emendative al disegno di legge “Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi”. Tra queste anche due emendamenti sui giochi. In particolare, in due emendamenti di Ruocco e Gusmeroli (M5S e Lega) che aggiungono all’Art. 30 il Art. 30-bis. (Agevolazioni per la promozione dell’economia locale mediante la riapertura e l’ampliamento di attività commerciali, artigianali e di servizi) si legge: “Il presente articolo disciplina la concessione di agevolazioni in favore dei soggetti, esercenti attività nei settori di cui al comma 2, che procedono all’ampliamento di esercizi commerciali già esistenti o alla riapertura di esercizi chiusi da almeno sei mesi, siti nei territori di comuni con popolazione fino a 20.000 abitanti”. “Sono comunque escluse dalle agevolazioni previste dal presente articolo l’attività di compro oro e l’attività di vendita di articoli sessuali («sex shop»), nonché le sale per scommesse o che detengono al loro interno apparecchi da intrattenimento”. Le stesse disposizioni sono contenute nel Ddl Semplificazioni fiscali trasmesso al Senato dopo il via libera ricevuto alla Camera. Inammissibile emendamento Benedetti (Misto) che dispone l’incremento di un milione di euro annui dal 2019 del Fondo risorse decentrate di cui all’articolo 76 del CCLN del comparto funzioni centrali 2016-2018 relativo al MIPAAFT e incrementa di 300.000 euro dal 2019 il fondo per la retribuzione di posizione e la retribuzione di risultato del personale di livello dirigenziale contrattualizzato. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here