Perugia: arrestato l’ultimo componente della banda dei Gratta e Vinci

È stato arrestato al confine tra la Bulgaria e la Macedonia del Nord un cittadino albanese di 28 anni, uno dei 4 componenti della banda che nel 2018 si era resa responsabile di svariati furti ai danni di alcune tabaccherie a Ponte Felcino, Città di Castello, Lisciano Niccone, Pierantonio, Torgiano, Bastia, Ponte Pattoli, Gualdo Tadino.

Per i furti venivano utilizzate auto di grossa cilindrata, alle quali erano applicate sistematicamente targhe rubate alcuni giorni prima. L’attività criminale ha permesso ai malviventi di impossessarsi di numerosi Gratta e Vinci, tabacchi e contanti per un valore di oltre 100.000 euro.

L’attività investigativa svolta dall’Ufficio Sdi della Procura Generale, in collaborazione con il Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, ha permesso l’arresto dell’ultimo componente della banda, che utilizzava una falsa identità, presso Gyueshevo in Bulgaria. L’uomo, che dovrà scontare una pena di sei anni e sei mesi di reclusione, è ora in attesa di essere estradato in Italia. cdn/AGIMEG