Limiti orari Veneto, Maraia (ass. Villafranca): “Controlleremo con Polizia locale rispetto della nuova normativa. Gestori che non rispettano le tre fasce temporali previste saranno sanzionati”

Stretta sul gioco a Villafranca, nella provincia di Verona. I locali con apparecchi da gioco dovranno rispettare i limiti orari previsti dalla normativa regionale. Così, a Villafranca, se prima esisteva un regolamento comunale interno con fasce orarie di rispetto ma senza la possibilità di sanzioni, ora le armi in mano a sindaco e polizia locale sono state potenziate. Le fasce orarie d’interruzione previste sono nelle specifico: dalle 7 alle 9, dalle 13 alle 15 e dalle 18 alle 20. “La novità dirompente è che i dispositivi, in questi orari, dovranno essere completamente scollegati. Parliamo anche dei bar, locali, edicole”, ha detto l’assessore al commercio Riccardo Maraia. Le sanzioni per i gestori che non rispettano i limiti orari variano da 500 a 1.500 euro per ogni dispositivo trovato acceso. “È nostra intenzione porre l’attenzione, grazie all’intervento della polizia locale, al puntuale rispetto della nuova normativa. Pertanto ci preme sottolineare che saranno svolti controlli e sanzionati i gestori di locali che non rispettano le tre fasce temporali previste, disattivando le apparecchiature”, ha aggiunto l’assessore. A Villafranca, inoltre, è prevista, dallo scorso anno e valida anche per il 2020, la detrazione del 50 per cento delle tasse per gli esercizi commerciali che scelgono di dismettere le slot. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here