Tar Emilia conferma chiusura due sale gioco a Modena: “Termini per presentare osservazioni su distanziometro scaduti nel 2018”

“Considerato che i provvedimenti di chiusura delle due sale giochi sono consequenziali a precedenti e presupposti provvedimenti comunali del 25 Giugno 2018 con i quali è stata comunicata alla ricorrente l’incompatibilità di entrambe le attività di sala giochi rispetto a ‘luoghi sensibili’ ubicati nelle vicinanze delle stesse e considerato che il termine semestrale concesso dal Comune alla ricorrente per presentare osservazioni/partecipare al procedimento è scaduto il 25/12/2018, senza alcun riscontro da parte di quest’ultima … non sussistano i presupposti per la concessione della tutela cautelare, derivando l’attuale pregiudizio lamentato principalmente dalla mancata partecipazione procedimentale e dalla mancata tempestiva impugnazione giurisdizionale di tali atti presupposti, in quanto direttamente e immediatamente lesivi degli interessi della ricorrente”. Con queste motivazioni il Tar Emilia Romagna ha respinto il ricorso contro la chiusura di due sale giochi in quanto a meno di 500 metri dai luoghi definiti sensibili dalla Legge regionale. Per questi motivi, conclude il Tar, “l’istanza cautelare non può pertanto essere accolta”. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here