Distanziometro Bolzano, al Consiglio di Stato l’udienza per la revocazione della sentenza slitta al 21 maggio

Slitta al 21 maggio prossimo l’udienza di merito di fronte alla Sesta Sezione del Consiglio di Stato per decidere della revocazione della sentenza che legittimava il distanziometro di Bolzano. E’ quanto apprende Agimeg da fonti legali. L’udienza di merito era stata inizialmente fissata per il 13 febbraio prossimo, l’applicazione della sentenza è comunque stata sospesa a giugno scorso. Nella pronuncia, il Consiglio di Stato – dopo aver richiesto una CTU – aveva concluso che il distanziometro non producesse un vero e proprio effetto espulsivo: “le simulazioni e i rilevamenti effettuati dal consulente tecnico d’ufficio hanno evidenziato la persistente sussistenza di uno spazio utile residuo nell’ambito dei singoli terrori comunali, bensì tendenzialmente ristretto, ma pur sempre idoneo e sufficiente per l’organizzazione economica delle attività delle sale giochi gestite dalle imprese odierne appellanti”. Con il giudizio di revocazione, gli operatori hanno chiesto in sostanza allo stesso Consiglio di Stato di riesaminare la vicenda, e di valutare nuovamente l’effetto espulsivo del distanziometro. rg/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here