Serie A. Al via la 16ª giornata, l’ultima del 2014

Mancano meno di due settimane alla fine del 2014 e la serie A arriva al suo sedicesimo turno, per poi prendersi una pausa lunga quindici giorni per via delle festività natalizie. Gare interessanti in questa giornata, che prevede lo “spezzatino”, quindi partite distribuite in 4 giorni. Su tutte Roma-Milan, Inter-Lazio e il derby di Verona, che stanno accapparrando l’attenzione degli amanti delle scommesse del sito http://www.bet365.it/news/it/betting. Seconda a quota 35 punti, la Roma nello scorso turno ha approfittato del passo falso della capolista Juventus fermata in casa sull’1-1 dalla Sampdoria, portandosi così a una sola lunghezza di distanza. Anche il Milan, battendo il Napoli, ha superato gli azzurri piazzandosi al sesto posto. Veniamo ai precedenti: sono 79 quelli giocati nella capitale, con i rossoneri in vantaggio nel numero delle vittorie, 27 a 24, mentre i pareggi ammontano a 28, e con 177 reti segnate, di cui 88 per il Milan e 89 per i giallorossi.

 
Intanto in casa dell’Inter è arrivata la prima vittoria per Roberto Mancini da quando ha fatto ritorno sulla panchina nerazzurra, quella contro il ChievoVerona per 2-0, ma la posizione in classifica necessità di punti: undicesima a 20, l’Inter dove battere la Lazio per non perdere terreno. Anche per questa ragione, il tecnico di Jesi si è riunito con la società per decidere i rinforzi da acquistare nel prossimo mercato. I biancocelesti invece si godono la loro terza posizione a pari merito con i blucerchiati. Questa sarà la volta numero 72 al Meazza, che fino a ora hanno visto i padroni di casa primeggiare nei successi, 40 a 8, mentre il pareggi sono 23. Per il derby di Verona questo è il terzo incontro, che vede nei precedenti una vittoria a testa. Divise da 4 punti, con il Verona 13/ esimo a 17 e il Chievo 17/ esimo a 13, si giocano uno scontro salvezza a tutti gli effetti.

 
Sarà invece il Cagliari di Zeman ad affrontare la prima della classe: la squadra di Allegri punta ad allungare sulla Roma, mentre i rossoblu devono uscire dal pantano della zona bassa della classifica al più presto per non ritrovarsi in brutte acque nel girone di ritorno. I precedenti sono 34, con 9 successi per il Cagliari, 13 per gli ospiti e 12 i pareggi. Ridimensionato dalla sconfitta contro il Milan, che ha dominato la squadra di Benítez per tutti i 90′, il Napoli deve rialzare la testa e lo farà contro un Parma sempre più ultimo in classifica con solo 6 punti; 15 le volte al San Paolo, di cui 7 sono le vittorie per i padroni di casa, 4 per gli emiliani e altrettanti i pareggi. Cinque le lunghezze tra Sampdoria e Udinese, con i liguri quarti a quota 26 punti, e che si affrontano al Marassi per la 34/ a sfida, con già 18 successi per i blucerchiati, 5 per gli ospiti e 10 pareggi.

 
Il Genoa, quinto con 26 punti, farà visita al Torino di Ventura, in ripresa rispetto alle precedenti uscite; una sfida tra due “nobili” del nostro calcio e che le vedrà l’una contro l’altra per il 46/ esimo incontro in Piemonte. Il Torino è saldamente avanti in fatto di vittorie con 24 rispetto alle 6 del Genoa, 12 i pareggi. Sorride la Fiorentina che è tornata alla vittoria in serie A e che è a un solo punto dalla zona europea: i ragazzi di Montella si apprestano a ospitare un Empoli debole rispetto alle altre compagini, ma squadra che ci mette sempre l’anima. Completano il quadro di questa giornata Sassuolo-Cesena (derby inedito) e Atalanta-Palermo.