Scommesse illegali, operazione ‘Game Over’: 16 condanne e 9 assoluzioni

A Palermo, la quarta sezione del tribunale ha condannato l’imprenditore Benedetto B. a 18 anni, per concorso esterno in associazione mafiosa. Dunque, accolta la ricostruzione della procura: B., oggi ai domiciliari per motivi di salute, sarebbe stato il referente delle cosche palermitane per il business delle scommesse online. Sono stati condannati anche altri 15 imputati, tutti coinvolti nell’operazione “Game Over” messa a segno nel 2018 dalla squadra mobile di Palermo che svelò presunti intrecci tra mafia e un giro di scommesse clandestine. Il sodalizio criminale operava fra la Sicilia e Malta. Il collegio ha anche sancito 9 assoluzioni. La sentenza ha anche stabilito dei risarcimenti nei confronti delle parti civili: il Comune di Partinico, l’Associazione Antonino Caponnetto, Sicindustria, il Centro Pio La Torre, l’Associazione Sos Impresa, la Confesercenti provinciale, Confcommercio, Solidaria. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here