Scommesse: chiuso a Dongo (Como) centro scommesse che operava senza licenza italiana. Informata ADM per recupero delle tasse evase

Un centro scommesse non autorizzato, privo di qualunque licenza della Questura, è stato scoperto a Dongo (Como) e chiuso dai poliziotti della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Como. Il controllo è avvenuto martedì, quando gli agenti, durante gli accertamenti che vengono abitualmente svolti a tutela dei consumatori, si sono presentati nella sala scommesse. Per certificare che tale attività avvenisse realmente, hanno effettuato alcune scommesse, che non hanno portato a vincite. Il titolare, che operava senza la necessaria licenza del Questore, non era autorizzato a raccogliere scommesse in Italia, è stato segnalato all’autorità giudiziaria per avere esercitato un’attività di raccolta scommesse non autorizzata. Il centro scommesse è stato chiuso su ordine del Questore, e il titolare denunciato. Inoltre è stata informata l’Agenzia delle Dogane e Monopoli per il recupero delle tasse evase dall’allibratore straniero. es/AGIMEG

1 COMMENTO

  1. L’evasore di Dongo (Como) secondo me ne uscirà illeso perché nin sarà conducibile ad sansioni in quanto nulla tenente…. Questa è l’Italia, mentre io che ho investito quelli ultimi soldi a mia disposizione per la legge () italiana non posso usufruire di agevolazioni post covid in quanto essere iscritto alla gestione separata presso INPS in data 04 03 2020 mentre la legge prevedeva l’iscrizione entro il 28 02 2020…….. Peccato che la mia domanda partita a gennaio è stata accettata dall’INPS il 04 03 2020….. spero che il nostro sig. Conte protettrore di noi italiani legga questo mio commento e faccia qualcosa a riguardo per le poche persone che come me si trovano in difficoltà serie. Chi sa’ se avrò risposta dal nostro PREMIER?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here