Chiusa dalla GdF una sala giochi a Revello (CN), ai danni del titolare una sanzione da 36mila euro

36mila euro di multa e locale chiuso. E’ il bilancio dell’attività di controllo svolta dalla Guardia di Finanza in una sala giochi di Revello, nella provincia di Cuneo. Secondo i militari c’erano due pannelli pubblicitari irregolari all’esterno delle vetrine. “Siamo aperti da un anno e mezzo abbiamo ottenuto tutte le autorizzazioni. Nonostante questo, abbiamo ricevuto l’ammenda ma crediamo di essere vittima di un cortocircuito di leggi. La norma nazionale, infatti, prevede che dalla strada non si possa vedere all’interno per evitare che si diffonda la ludopatia, mentre per quella regionale chi passa deve poter guardare all’interno del locale. Quindi un esercente come deve comportarsi? Ora abbiamo rimosso i cartelloni così siamo a posto per la legge della Regione, ma non per quella dello Stato. Abbiamo chiesto al sindaco di dissequestrare le nostre macchinette e aspettiamo che ci sia il via libera. Nel frattempo, faremo ricorso contro la multa”, ha detto il titolare del locale, come riporta La Stampa. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here