“Repubblica”, nel decretone estivo anche i giochi con aumento tasse e riduzione punti vendita per 7/800 milioni di euro all’anno

Il ministro dell’economia Giovanni Tria darà avvio alle riunioni tecniche per valutare il primo provvedimento del governo, un decreto fiscale che camminerà parallelamente con quello ‘Dignità’ nelle mani del ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio. La mossa più attesa è sul piano della riduzione e semplificazione fiscale, ma sarebbe previsto – come riporta ‘La Repubblica’ – anche un intervento sui giochi: nel contratto di Governo c’è una proposta molto forte di marca grillino di lotta alla ludopatia: il decreto si limiterebbe a un mix di aumento delle tasse e una riduzione dei punti vendita con l’obiettivo di recuperare 700-800 milioni di euro per anno. Il ‘decretone’ estivo, almeno per il momento, non prevede grandi costi e consentirà di superare l’estate in attesa della Legge di Bilancio. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here