Orlando (sindaco Palermo): “Con ordinanza sul gioco Comune fa la propria parte. Ma lo Stato deve approvare al più presto una legge”

Stretta sul gioco a Palermo. “Il Comune oggi sta facendo la propria parte. Lo Stato, e in questo senso ci appelliamo al Parlamento perché approvi al più presto una legge, deve ora fare una scelta etica, informando davvero, scoraggiando davvero, rinunciando alle entrate che quest’attività comporta, decisamente infime rispetto al danno sociale, economico ed etico che invece portano a tutta la società”. E’ quanto ha detto a Palermo il sindaco Leoluca Orlando. L’ordinanza firmata dal primo cittadino sul contrasto del gioco d’azzardo fissa il distanziometro a 500 metri dai luoghi ritenuti sensibili e stabilisce inoltre che l’orario di esercizio delle sale giochi è fissato dalle 9 alle 13 e dalle 19 alle 24 di tutti i giorni, festivi compresi. Stessi orari per il funzionamento delle slot collocate all’interno di bar, ristoranti, alberghi, rivendite tabacchi, ricevitorie lotto e negli esercizi autorizzati. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here