Malta: l’industria del gioco vale il 13,6% del PIL, garantendo 7 mila posti di lavoro diretti nel primo semestre 2019

Al 30 giugno 2019, l’industria del gioco di Malta ha generato direttamente 7.011 posti di lavoro equivalenti a tempo pieno (6.794 a fine dicembre 2018) con 6.142 dipendenti che lavorano nel settore dei giochi online (5.950 a fine dicembre 2018) e 869 ulteriori nel settore terrestre (844 a fine dicembre 2018). E’ quanto emerge dal report sull’attività della Malta Gaming Authority (MGA) nel primo semestre dell’anno. Tra gennaio e giugno, l’Autorità ha rafforzato l’impegno per contrastare il riciclaggio e la lotta al finanziamento del terrorismo attraverso la raccolta di informazioni e la condivisione delle conoscenze con le autorità competenti. Il comitato Fit & Proper della MGA ha tenuto 19 riunioni durante i primi 6 mesi del 2019 con un totale di 107 decisioni prese, emettendo un totale di 13 rifiuti sulla base del fatto che la società stessa o le persone ad essa collegate non sono state ritenute idonee e appropriate. Il Comitato ha inoltre emesso 48 verdetti condizionati in base ai quali si sono ritenute necessarie ulteriori informazioni e/o documentazioni per procedere con la decisione finale. Tra gennaio e giugno 2019, a seguito di informazioni emerse da audit di conformità, l’Autorità ha sospeso 11 licenze e cancellate altre 7. Inoltre, l’MGA ha emesso un totale di otto multe amministrative. La MGA ha sottoscritto un protocollo d’intesa con le forze di polizia di Malta per aumentare ulteriormente e migliorare l’efficacia nella cooperazione e scambio di informazioni. Inoltre al fine di rafforzare le relazioni con le sue controparti internazionali, l’MGA ha ospitato diverse delegazioni provenienti da Irlanda, Lagos e Ghana, con l’obiettivo di condividere informazioni e aumentare la cooperazione con tali autorità. Durante i primi sei mesi del 2019 l’MGA ha firmato un protocollo d’intesa con l’autorità svedese per il gioco d’azzardo al fine di facilitare le comunicazioni in corso tra le autorità e sostenere l’effettiva condivisione di informazioni su questioni di reciproco interesse. L’Autorità ha ricevuto 23 richieste di cooperazione internazionale e ha inviato 33 richieste analoghe. Queste riguardavano varie aree, tra cui l’integrità sportiva, l’attività criminale da parte dei giocatori, i rapporti sui media, gli operatori con licenza locale ed enti che non erano in possesso di una licenza, nonché il processo di autorizzazione dell’Autorità e il regime normativo. Durante il periodo in esame, sono stati effettuati un totale di 597 test di screening di probabilità penale riguardanti attività di gioco terrestre e da remoto. Tra gennaio e giugno, l’unità di supporto del giocatore ha ricevuto un totale di 1.753 richieste di assistenza e ha risolto 1.915 domande. Inoltre, l’unità ha assunto un ruolo aggiuntivo nell’esame delle relazioni mensili sulla risoluzione alternativa delle controversie presentate dagli operatori. L’industria del gioco ha contribuito per circa il 13,6% del valore aggiunto totale dell’economia maltese nella prima metà del 2019. Il numero di società autorizzate dall’MGA, comprese le entità online e terrestri, era pari a 283 alla fine di giugno 2019. Peter Spiteri, Chief Finance and Program Management of the Authority, ha dichiarato che “durante i primi 6 mesi del 2019, la MGA ha continuato con l’implementazione del Gaming Act per l’industria terrestre che è diventata soggetta alla nuova legge dal 1° gennaio 2019. L’Autorità ha fatto molto per garantire che l’attuazione sia stata completata in modo efficace e che tutti i sistemi e le procedure abbiano soddisfatto i nuovi requisiti. Negli ultimi mesi, l’MGA ha aumentato gli sforzi di cooperazione con le controparti internazionali, le autorità competenti e altri organismi di regolamentazione per migliorare ulteriormente l’efficacia della cooperazione e lo scambio di informazioni per una migliore regolamentazione. Nonostante le varie sfide che il settore ha dovuto affrontare negli ultimi anni, il settore dei giochi continua a consolidare la propria posizione all’interno dell’economia maltese”. Il prossimo rapporto sull’industria del gioco relativo all’intero 2019 sarà pubblicato a giugno 2020. cr/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here