Libera Cerveteri-Ladispoli: “Comuni organizzino un piano di intervento sul gioco d’azzardo”

“Organizzino un piano di intervento sul gioco d’azzardo”. E’ questo l’appello rivolto ai comuni di Ladispoli e Cerveteri, nella città metropolitana di Roma Capitale nel Lazio, dal presidio “Libera Cerveteri – Ladispoli”. “In Francia che a differenza dell’Italia ha una legge quadro in materia, le slot si trovano solo nei casinò, mentre da noi accanto alle sale slot per adulti stanno nascendo quelle per bambini”, ha detto Libera. “Le amministrazioni comunali devono fare la loro parte. Il comune di Ladispoli ha un regolamento datato che va aggiornato alla luce della nuova normativa e soprattutto va applicato. Cerveteri si è dotato di un’ordinanza del 2018, ma ci chiediamo se è stata successivamente trasformata in regolamento e soprattutto se anche a Cerveteri il territorio sia sufficientemente monitorato tenuto conto dell’impennata registrata dal giro d’affari in un anno”, ha aggiunto. “Oltre a questo, nel nostro territorio bisogna chiedere alla Asl dì aprire un serd, presente in tutti i distretti tranne che nel nostro, dove rivolgersi in caso dì bisogno. La regione Lazio si è mossa già dal 2013 con la legge del 5 Agosto e dal 22 Ottobre di quest’anno è ufficialmente SLOT FREE. Inoltre, nelle scorse settimane è stato presentato il progetto di formazione regionale sul disturbo del gioco d’azzardo e questo progetto coinvolgerà professionisti operanti nelle aziende sanitarie locali ed ospedaliere, operatori sociali, Enti pubblici e scuole. Tra le attività previste c’è anche la realizzazione di un portale “Osservatorio on-line permanente Gap”. E’ necessario un lavoro sinergico di collaborazione tra Asl, Terzo Settore, Comuni, Scuole”. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here