Festività 25 aprile e 1 maggio: in 9 regioni tutto chiuso tranne edicole e tabaccai. In Piemonte e Toscana apertura “a singhiozzo”

Si aggiorna la situazione delle chiusure nelle varie regioni per le due prossime festività, quella di domani del 25 aprile ed il prossimo 1° maggio. Le due festività hanno portato le amministrazioni regionali ad imporre la chiusura di tutte le attività produttive ad eccezione, nella maggior parte dei casi, di tabaccai ed edicole. Nove le regioni che finora hanno emesso ordinanze per l’apertura di queste attività e precisamente: Abruzzo, Puglia, Sicilia, Basilicata, Lazio, Marche, Umbria e Sardegna. “L’ordinanza della Regione Sardegna prevede che le tabaccherie potranno rimanere aperte – salvo ordinanze comunali – anche nelle festività del 25 aprile e 1 maggio, poiché sono state inserite, insieme alle farmacie e parafarmacie, tra le attività che possono svolgere il proprio lavoro”, ha dichiarato ad Agimeg il delegato territoriale per la Sardegna della FIT, Massimo Farris. Chiusura totale per l’Emilia Romagna, mentre è parziale in Toscana e Piemonte, edicole aperte e tabaccai chiusi. ac/AGIMEG

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here