Senato, ddl Fratelli d’Italia sul gioco minorile affidato alla Commissione Affari Costituzionali. Accesso alle sale consentito solo ai maggiorenni e a chi non è iscritto in un registro di autoesclusione

E’ stato assegnato all’esame della Commissione Affari Costituzionali del Senato il disegno di legge – presentato da Isabella Rauti e altri senatori di FdI – per rafforzare le misure di prevenzione del gioco minorile e della criminalità nelle sale gestite da soggetti autorizzati. Sul testo dovranno rendere parere le Commissioni Giustizia, Bilancio e Finanze.

Nel ddl si prevede in sostanza che le sale consentano di accedere alle aree da gioco solamente ai soggetti che esibiscono un documento di identità – per rafforzare i controlli sul gioco minorile – e che non siano iscritti in un registro di autoesclusione. Le modalità tecnologiche per consentire il controllo dovranno essere definite dal Mef e dal Viminale. Il controllo dovrà avvenire senza alcuna memorizzazione dei dati, e i due Ministeri dovranno tracciare gli standard dopo aver condotto una sperimentazione di 12 mesi.

Nella relazione, i senatori di FdI spiegano che un sistema simile è stato già adottato per le  videolottery: per poter giocare con questi apparecchi è infatti necessario inserire la tessera sanitaria. Sostengono tuttavia che questa misura ha spesso allontanato i giocatori – soprattutto quelli a rischio – dalla rete legale, e li ha spinti verso quella illegale: i giocatori “percepiscono un controllo sul consumo di gioco tramite l’utilizzo della tessera”.

Chiedono quindi “Un’adeguata evoluzione della regolamentazione in materia”, in modo da poter “immediatamente, garantire una più elevata responsabilizzazione degli esercenti per migliori controlli per tutte le finalità di interesse pubblico (divieto di accesso dei minori, prevenzione della criminalità, prevenzione delle dipendenze) e inoltre, (tramite la definizione delle opportune soluzioni tecnologiche), definire ed avviare il Registro di autoesclusione dall’accesso al gioco”. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here