Neri (Anci Toscana): “L’applicativo Smart di ADM è un buon supporto per il controllo del gioco, ma in mancanza di una legge nazionale va tarato sui distanziometri delle varie regioni”


“L’applicativo, pur rappresentando un buon supporto, sconta ancora delle lacune che spero vengano colmate, sia sul fenomeno del gioco on-line che delle slot denominate Awp che sfuggono ad ogni monitoraggio. Vi è poi il problema della possibilità di emanare o meno le ordinanze sugli orari di uso delle Vlt che dovremmo poi controllare grazie alle funzionalità di Smart. Una possibilità che in Toscana è di fatto molto limitata dal Tar che ha bocciato molti regolamenti”. E’ quanto ha commentato Simona Neri, sindaco di Laterina Pergine Valdarno e coordinatrice del Progetto speciale Anci Toscana contro le ludopatie e il bullismo in occasione della presentazione nella sede nazionale dell’Anci l’applicativo denominato Smart (Statistiche Monitoraggio e Analisi della Raccolta Territoriale del gioco fisico) realizzato da Agenzie Dogane e Monopoli e Sogei per fotografare i flussi dei giochi legali sui territori dei singoli comuni. Infine, secondo la coordinatrice di Anci Toscana, “bisogna lavorare per tarare meglio l’applicativo per quanto attiene alla misurazione delle distanze dai luoghi sensibili: ogni Regione ha un sistema diverso per valutare questi aspetti anche in mancanza di una legge quadro nazionale”. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here