Balzi (pres. distretto 2 sindaci Ulss 7): “Legge regionale Veneto sul gioco, rischia di diventare significativo passo indietro nella lotta contro la ludopatia”

“Una scelta che azzera gli sforzi di molti Comuni, che si erano strenuamente battuti per approvare provvedimenti capaci di limitare il più possibile il gioco, specialmente nelle ore notturne”. E’ questo il commento dei sindaci del distretto Alto Vicentino dell’Ulss 7 riguardo la Legge Regionale del Veneto sul gioco d’azzardo che mira a rendere omogeneo l’orario di apertura delle sale sul territorio ed interviene sulla misurazione della distanza minima dai luoghi sensibili, calcolandola ora sulla base del percorso pedonale più breve. “Quello della Regione rischia di diventare un significativo passo indietro nella lotta contro la ludopatia. Siamo determinati a fare la nostra parte, confrontandoci in modo costruttivo con il livello politico regionale, per porre rimedio a questa prospettiva”, ha detto il presidente del distretto 2 dei sindaci dell’Ulss 7 Franco Balzi. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here