Paesi Bassi, ente regolatore giochi: con il lockdown è boom di tornei di poker illegali

Paesi Bassi, con le sale da gioco legali chiuse per rispettare il lockdown, cresce il gioco illegale, soprattutto i tornei di poker senza autorizzazione. A lanciare l’allarme è l’ente regolatore, il KSA, che sottolinea come nelle ultime settimane siano stati individuati e stoppati diversi tornei di poker illegali in svariate città del Paese (Rotterdam, Hoofddorp, Hoorn, Capelle aan den IJsel, Zaandam, Tilburg). Sia gli organizzatori che i partecipanti sono stati sanzionati. in base alla normativa olandese, al momento, solo la Holland Casino può organizzare tornei liberamente, gli altri soggetti devono rispettare una serie di condizioni e soprattutto non possono organizzare manifestazioni a carattere commerciale. Le autorità hanno scoperto tornei illegali “Le attività di controllo si concentrano sugli assembramenti, è quindi una conseguenza naturale che si scoprano anche dei tornei di poker illegali” ha commentato Marc Merx, del KSA. “Ma vengono anche organizzati più tornei illegali, visto che la Holland Casino è chiusa”. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here