Nuovo DPCM, Papalia (Fiegl): “Provvedimento va a colpre ancora una volta il settore del gioco, ci aspettiamo aiuti economici da parte del Governo”

“Per noi salute la pubblica è prioritaria e tutte le decisioni prese dal Governo sono comunque da condividere. Rimane però il fatto che questo provvedimento colpisce ancora il settore e soprattutto quelle circa 4.000 attività dove ci sono i corner, che sono tabaccherie e bar che usano questa attività accessoria come elemento fondamentale e dunque bloccarla è molto gravoso”. Lo ha detto Stefano Papalia, Presidente della Fiegl – Federazione italiana esercenti gioco legale, commentando il provvedimento annunciato dal Premier Conte sulla chiusura dei corner slot e scommesse. “Ci aspettiamo allora aiuti economici dal governo – aggiunge Papalia – che siano proporzionati al danno subito dalle attività. Nel dl ristoro sono già previsti degli aiuti per le agenzie scommesse e le sale dedicate, ora ci aspettiamo anche per queste attività un sostegno dato che la situazione è sempre più complessa”. lp/AGIMEG