Napoli: apparecchi da gioco irregolari in una sala scommesse, elevata sanzione per 77mila euro

Nell’ambito di un programma di iniziative e di attività di indagine svolto dalla Polizia Locale di Napoli e finalizzato al contrasto delle ludopatie, gli agenti della Unità Operativa San Lorenzo, coadiuvati da personale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno effettuato l’ispezione di una sala scommesse.

Durante tale attività di verifica, sono state rinvenute 9 slot in esercizio, regolarmente in funzione e collegate a siti esteri, anziché ai canali ufficiali del Monopolio di Stato, per le quali il titolare dell’attività non era in grado di riferire nulla circa la provenienza.

Le macchine da gioco, al cui interno è stata recuperata la somma di circa 5.000 euro, sono state sequestrate ed il responsabile è stato deferito all’Autorità Giudiziaria con denuncia in stato di libertà, dovendo rispondere di ricettazione per i dispositivi detenuti. E’ stato sanzionato, inoltre, per 77.000 euro e prodotta segnalazione all’Agenzia delle Entrate per il computo di quanto evaso. cdn/AGIMEG