Mipaaf “Nessuna chiusura a corse ippiche estere”

“In riferimento a quanto affermato in un comunicato trasmesso alla stampa da Confindustria appare utile chiarire che il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali – si legge in una nota – non ha assolutamente “inibito le immagini delle corse estere ippiche”. Riprova ne è il decreto di venerdì scorso (peraltro, facilmente fruibile all’indirizzo internet http://www.unire.gov.it/index.php/ita/News-Assi/Individuazione-delle-corse-estere-da-inserire-nel-palinsesto-nazionale-ai-fini-delle-scommesse) che, al contrario, autorizza l’acquisto da parte ministeriale di diritti di corse ippiche per 4 milioni di euro nel 2013 (il massimo consentito visto lo stanziamento assegnato al MIPAAF per le attività ex ASSI) e stabilisce, nel contempo, anche le priorità con cui gli acquisti devono essere fatti:

  • acquisizione prioritaria di Gran premi esteri;
  • complementarietà delle corse estere acquisite con quelle previste nel palinsesto nazionale e nel rispetto del rapporto tra corse al trotto e al galoppo, nonché della non confliggenza tra le corse estere e corse italiane di particolare rilevanza;
  • copertura di fasce di orario nelle quali non sono programmate da corse nazionali, al fine di favorire il volume delle scommesse, sia la struttura amministrativa dell’ex ASSI responsabile degli acquisti.

Si tratta semplicemente della fissazione di regole certe”. lp/AGIMEG