Lotto, Tar Lazio su revoca concessione: “Ricevitoria ha ritardato il versamento dei proventi per ben 12 volte”

Non vi è “alcuna causa di giustificazione per il predetto reiterato ritardo nei versamenti”. Con questa motivazione il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Seconda) ha confermato la chiusura di una ricevitoria del Lotto della provincia di Varese, per la quale ADM aveva disposto la revoca della concessione a causa del ripetuto ritardo nel versamento dei proventi. “Ritenuto che, ad un primo sommario esame proprio della fase cautelare, il ricorso non appare assistito dal fumus in quanto dalla documentazione versata agli atti emerge che nel periodo settembre/dicembre 2018 il ricorrente ha ritardato il versamento dei proventi del gioco del lotto, di cui aveva il possesso per ragione del pubblico servizio di cui era incaricato, per ben 12 volte; che non appare neanche sussistere alcuna causa di giustificazione per il predetto reiterato ritardo nei versamenti non potendosi considerare tali l’invocata distrazione, né l’erronea convinzione in ordine al tempo e alle modalità di versamento, atteso che i ritardi si sono verificati anche successivamente alla specifica contestazione da parte dell’Agenzia resistente, nonché alla comunicazione di avvio del procedimento di revoca”, il Tar respinge la domanda cautelare. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here