Casinò de la Vallée, al via il saldo dei crediti privilegiati per 13 milioni di euro

L’assemblea del Casinò de la Vallée ha approvato il bilancio 2018 che ha una perdita di esercizio di oltre 55 milioni e nel contempo ha deciso di pagare 13 milioni dei crediti privilegiati secondo il piano di concordato: i debiti nei confronti dei dipendenti e fatture di artigiani e professionisti. Una decisione che anticipa di 10 mesi le previsioni. Nel giorno dell’assemblea del Casinò che approva il bilancio 2018, una delle ex società di servizi, la Devere, si è rivolta al Tribunale di Aosta per chiedere un risarcimento per una indebita rescissione contrattuale. Lo stop al contratto con la Devere Concept era stato dato dall’amministratore Filippo Rolando “senza alcuna autorizzazione del Tribunale essendo la Casinò in procedura concorsuale” si legge in una nota Devere. Sempre secondo l’azienda la responsabilità deve anche ricadere “sui presidenti della Regione Nicoletta Spelgatti e Antonio Fosson”. ac/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here