Scommesse sportive, Napoli leader per raccolta e punti di gioco aperti

Quasi 1.750 milioni di euro incassati da 7422 punti di scommesse sportive tra gennaio e settembre 2013. In testa alle province dove si è giocato di più Napoli, con una raccolta di 241.478.723 euro. Sul podio anche Roma (155.030.720) e Milano (118.423.637). Da sole queste tre province vantano una raccolta globale di quasi il 30% del totale scommesso in Italia. Sei invece le province con una raccolta inferiore al mezzo milione di euro. Maglia nera a Carbonia, con 102.799 euro, seguita dall’Ogliastra (114.562), Oristano (139.259), Medio Campidano (204.184), Nuoro (385.192) e Verbano-Cusio-Ossola (445.841). Da notare che nelle 10 province con la raccolta più alta, nel periodo considerato, ben la metà sono al sud e tre al centro. Napoli è anche leader per quanto riguarda i punti di raccolta di scommesse, potendone vantare ben 780, vale a dire oltre il 10% di quelli presenti sull’intero territorio nazionale. Seguono Roma con 548 punti, Milano 389, Bari 266, Torino 254. Dall’altra parte della graduatoria troviamo Carbonia e Ogliastra con, rispettivamente, 1 e 2 punti di scommesse aperti. Per avere i dati delle singole province, si può scrivere a redazione@agimeg.it. sb/AGIMEG