Kenya, rimossa tassazione del 20% sulle scommesse sportive per evitare fuga di giocatori su piattaforme estere

Dopo mesi di dispute legali, il presidente del Kenya, Uhuru Kenyatta, ha firmato una legge che rimuove l’imposta del 20% sulle scommesse sportive, che la scorsa estate ha portato operatori come Sportpesa e Betin ad uscire dal mercato. L’imposta era raddoppiata dal 10% al 20% quando la legge finanziaria 2019/20 è stata approvata a settembre dello scorso anno. Un aumento che ha portato i due maggiori operatori del Kenya, già coinvolti in controversie fiscali con le autorità locali, a prendere la decisione di abbandonare il mercato. La rimozione dell’imposta del 20% è stata ottenuta grazie ad un emendamento alla legge basato sul fatto che l’elevato livello di tassazione aveva portato gli utenti a piazzare scommesse su piattaforme estere, non soggette a imposte, con conseguente contrazione delle entrate fiscali per il Governo. L’emendamento è stato quindi approvato dall’Assemblea nazionale e il disegno di legge è stato approvato. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here