Germania, EGBA: “Positivi i progressi su trattato gioco d’azzardo, ma attenzione a restrizioni su scommesse live e limiti a pubblicità”

La European Gaming and Betting Association (EGBA) ha accolto con favore i progressi sul nuovo progetto di trattato statale tedesco per la regolamentazione del gioco d’azzardo, che è stato provvisoriamente concordato la scorsa settimana dalle autorità statali regionali tedesche. Il nuovo trattato sostituirà l’attuale secondo trattato statale ed entrerà in vigore il 1° luglio 2021. L’obiettivo del nuovo regolamento è disciplinare l’attività di gioco d’azzardo della Germania in modo efficace e garantire che l’attività di gioco d’azzardo si svolga all’interno di un ambiente legale e regolamentato, in particolare nel settore online. Nel 2017, l’Istituto di Economia della concorrenza di Düsseldorf ha calcolato che la Germania aveva un tasso di canalizzazione di appena l’1,8%, ovvero solamente l’1,8% delle attività di gioco d’azzardo in Germania avveniva in un ambiente regolamentato/autorizzato.
EGBA ha accolto con favore i progressi compiuti e incoraggia le autorità tedesche a garantire che il nuovo regolamento raggiunga i molteplici obiettivi di protezione dei consumatori, di entrate fiscali statali e controllo regolamentare del gioco d’azzardo. A tale proposito, l’EGBA ritiene che alcune delle proposte del progetto di trattato – in particolare in merito alle restrizioni sulle scommesse live, limiti alla pubblicità e ostacoli all’attività del conto dei giocatori – sarebbero dannose e controproducenti e raccomanda perciò alle autorità di riconsiderare il loro approccio a riguardo. “Questo è uno sviluppo positivo verso l’introduzione della normativa tedesca sul gioco d’azzardo – ha detto Maarten Haijer, Segretario Generale EGBA -. La sfida sarà quella di fornire un nuovo regolamento adatto all’era digitale in cui viviamo, che fornisca un ambiente di gioco più sicuro per i consumatori e consenta un mercato ben regolato e ben canalizzato. Non vediamo l’ora di fornire commenti formali alle proposte e di proseguire un dialogo costruttivo con le autorità tedesche”, ha concluso. cr/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here