Superenalotto: il 9 febbraio 2010 centrato doppio “6” a Parma e Pistoia, diviso un bottino da 139 milioni di euro

Si festeggia domani, venerdì 9 febbraio, l’anniversario di una delle più alte vincite di sempre nella storia del Superenalotto, pari a 139 milioni di euro, attualmente quarto jackpot più alto in classifica, che nel febbraio 2010 fu diviso tra due giocatori, uno di Parma e uno di Pistoia: ognuno di loro portò a casa ben 69,5 milioni di euro con la combinazione vincente: 20-22-24-40-51-80, Numero jolly 60, Superstar 82. A Pistoia, la combinazione fortunata fu giocata presso la tabaccheria Paci di via del Lastrone e secondo quanto si apprese allora, la vincita fu ottenuta grazie a un sistema. A Parma, invece, il ‘6’ fu realizzato presso la tabaccheria Bottini di via San Leonardo, all’interno del Centro Commerciale “Centro torri”. In questo caso la combinazione sarebbe stata una giocata secca. Il jackpot, prima di quel fatidico 9 febbraio 2010, cresceva da quasi sei mesi, ovvero dal 22 agosto 2009 quando a Bagnone (Massa Carrara) fu centrato un altro jackpot record, quello da 147,8 milioni di euro, attualmente terza vincita più alta di sempre nella storia del Superenalotto. Anche grazie alla doppia vincita di Parma e Pistoia, Emilia Romagna e Toscana ad oggi sono in top five tra le regioni più fortunate nella caccia al “6”: l’Emilia è in terza posizione con 12 vincite di prima categoria, mentre la Toscana è quinta a quota 9. cr/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here