Speciale SuperEnalotto: quando “Pergola” è sinonimo di “fortuna”. Nelle casse dell’Erario quasi 19 miliardi di euro

Nei suoi primi 18 anni di vita (e vincite) il Superenalotto ha raccolto complessivamente oltre 37,8 miliardi di euro, consentendo all’Erario di beneficiare di ben 18,7 miliardi di euro. Il gioco nasce come evoluzione dell’Enalotto, che Sisal ha gestito fino al 1997, da un’idea di Rodolfo Molo, figlio di Geo Molo, l’inventore della famosa schedina del Totocalcio e tra i fondatori della Sisal assieme a Fabio Jegher e a Massimo Della Pergola. Il primo “6” della storia (29, 37, 49, 51, 55 e 74 la combinazione vincente) fu centrato il 17 gennaio del 1998 a Poncarale, in provincia di Brescia, per una vincita superiore a 11,8 miliardi di lire, e l’ironia della sorte volle che il bar dove fu giocata la schedina miliardaria si chiamasse “Bar Pergola”, come uno dei fondatori della Sisal. L’ultimo “6” è stato invece realizzato il 16 luglio 2015 a Acireale (CT) per un importo pari a 21,8 milioni di euro. cr/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here