Slot, Treviglio (BG): contributi per chi riapre negozi sfitti. Tra requisiti per partecipare al bando, rimozione degli apparecchi da gioco

Il Comune di Treviglio, nella provincia di Bergamo, incentiva la riapertura dei negozi sfitti della zona meridionale del Distretto Urbano del Commercio con un bando da 82mila euro presentato ieri. A disposizione contributi a fondo perduto fino al 70% delle spese sostenute per il ripristino strutturale degli immobili, la riqualificazione degli esterni e servizi innovativi, per un massimo di 10mila euro. Destinatarie sono le micro, piccole e medie imprese del commercio, del turismo, dell’artigianato e dei servizi che sceglieranno di rialzare le serrande dei locali vuoti nell’area delimitata dalle vie Galliari e San Martino a Nord e dalla circonvallazione interna nelle altre tre direzioni, circa una ventina di spazi. L’azione per favorire la riapertura dei negozi sfitti prevede, oltre ai fondi del bando, sgravi sulle tasse comunali, accordi con le banche per agevolare l’accesso al credito e un’innovativa piattaforma digitale. Tra i requisiti per partecipare al bando, quello di rimuovere gli apparecchi per il gioco d’azzardo alla scadenza del contratto e di non procedere con nuove installazioni. Non possono partecipare sexy shop, centri benessere, call center, sale giochi e scommesse. Le domande possono essere presentate dalla data di pubblicazione del bando fino al 30 settembre 2018. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here