Scommesse, ReportCalcio2020: “Dalle puntate sul campionato di Serie A 38,5 milioni di euro di gettito erariale e dalla Champions 16,3 milioni”

“Continua la crescita della contribuzione fiscale e previdenziale aggregata del calcio professionistico italiano; nel 2017 ha raggiunto i quasi 1,3 miliardi di euro, in crescita del 7,4% rispetto al 2016 e addirittura del 47% rispetto al 2006 (quando il dato non superava gli 864,5 milioni di euro). La voce con la più alta incidenza continua a riguardare le ritenute Irpef (49% del totale), seguite dall’Iva (20%), dalle scommesse sul calcio (15%), dalla contribuzione previdenziale Inps (11%) e dall’Irap (4%), mentre l’incidenza dell’Ires è pari all’1%. Prosegue anche la crescita del reddito da lavoro dipendente, in aumento tra il 2016 e il 2017 del 5,5%, fino a superare i 1.532 milioni di euro, e continua l’incremento del numero dei contribuenti, che per la prima volta dal 2009 supera le 11.000 unità. Il numero di lavoratori dipendenti con redditi superiori a 200.000 euro raggiunge quota 1.066, dato record tra quelli registrati negli ultimi 12 anni. Il calcio professionistico continua inoltre a rappresentare il principale sistema sportivo dal punto di vista della contribuzione fiscale, con un’incidenza del 71,5% rispetto al gettito complessivo generato dal comparto sportivo italiano, dato in crescita rispetto al 69,8% registrato nel 2016. In particolare, il sistema del calcio professionistico incide da solo per l’82,4% delle ritenute Irpef e il 63,6% del reddito da lavoro dipendente e autonomo, nonché per il 60,9% della contribuzione Iva. Prosegue la significativa crescita della contribuzione previdenziale Inps, che risulta quasi raddoppiata tra il 2006 e il 2018 (passando da 74,2 a 141,7 milioni di euro). L’analisi del contributo fiscale derivante dalle scommesse conferma invece nuovamente la prevalenza del calcio rispetto agli altri sport: solo tra il 2006 e il 2019 la raccolta delle scommesse sul calcio è aumentata di quasi 5 volte, passando da 2,1 a 10,4 miliardi di euro, e nel medesimo periodo il relativo gettito erariale è passato da 171,7 a 248,5 milioni di euro (il secondo sport, ovvero il tennis, non supera i 60,6 milioni, mentre il basket si ferma a 23,6). Nella top 50 degli eventi sportivi con la maggior raccolta derivante dalle scommesse sportive in Italia figurano unicamente partite di calcio. Allargando l’analisi al contesto internazionale, si può notare come i Paesi con le aliquote più alte sui redditi dei lavoratori (per salari superiori ai 500.000 euro) siano l’Olanda (52%), il Belgio (50%) e il Portogallo (48%), mentre l’Italia con il 43% continua a posizionarsi ad un livello intermedio”. E’ quanto si legge nel ReportCalcio 2020, pubblicato dal Centro Studi, Sviluppo ed Iniziative Speciali della Figc con la collaborazione dell’Agenzia di Ricerche e Legislazione (AREL) e PwC dal 2011. Nel 2019, per quanto riguarda la contribuzione fiscale derivante dalle scommesse, il Campionato di Serie A ha raggiunto una raccolta di € 1.623.756.611, il 15,7% del totale, per un gettito erariale di € 38.579.023; la UEFA Champions League ha raggiunto una raccolta di € 701.177.767, il 6,8% del totale, per un gettito erariale di € 16.359.485; la Premier League (ING) ha raggiunto una raccolta di € 575.508.255, il 5,6% del totale, per un gettito erariale di € 13.194.272; la Liga (SPA) ha raggiunto una raccolta di € 467.484.019, il 4,5% del totale, per un gettito erariale di € 10.629.917; la UEFA Europa League ha raggiunto una raccolta di € 401.931.414, il 3,9% del totale, per un gettito erariale di € 9.976.475; il Campionato di Serie B ha raggiunto una raccolta di € 328.095.245, il 3,2% del totale, per un gettito erariale di € 8.400.941; la Bundesliga (GER) ha raggiunto una raccolta di € 301.801.584, il 2,9% del totale, per un gettito erariale di € 7.040.882; le Qualificazioni UEFA EURO 2020 hanno raggiunto una raccolta di € 286.299.411, il 2,8% del totale, per un gettito erariale di € 6.389.874; la Ligue 1 (FRA) ha raggiunto una raccolta di € 274.709.342, il 2,6% del totale, per un gettito erariale di € 6.353.739; la Eredivise (OLA) ha raggiunto una raccolta di € 147.319.148, il 1,4% del totale, per un gettito erariale di € 3.428.503; la Primeira Liga (POR) ha raggiunto una raccolta di € 116.529.609 l’1,1% del totale, per un gettito erariale di € 2.655.791; la Coppa Italia ha raggiunto una raccolta di € 109.842.256, l’1,1% del totale, per un gettito erariale di € 2.462.610; la Championship (ING) ha raggiunto una raccolta di € 106.984.471, l’1,0% del totale, per un gettito erariale di € 2.448.813; la Serie D (ITA) ha raggiunto una raccolta di € 31.281.389, lo 0,3% del totale, per un gettito erariale di € 857.019; le altre manifestazioni hanno raggiunto una raccolta di € 4.896.565.828, il 47,2% del totale, per un gettito erariale di € 119.689.488. Per quanto riguarda la raccolta per le scommesse sportive e il gettito erariale 2019, il calcio ha raggiunto 3.398,2 milioni di euro di raccolta fisica, 6.971,1 milioni nell’online, per una raccolta totale di 10.369,3 milioni e un gettito erariale di 248,5 milioni. Il tennis invece 831,2 milioni di euro di raccolta fisica, 1.528,7 milioni nell’online, per una raccolta totale pari a 2.359,9 milioni e un gettito erariale di 60,6 milioni. Infine il basket 324,4 milioni di euro di raccolta fisica, 538,4 milioni nell’online, per una raccolta totale di 862,8 milioni e un gettito erariale di 23,6 milioni. Nella top 50 degli eventi sportivi con la maggior raccolta derivante dalle scommesse sportive nella storia compaiono unicamente partite di calcio. Sono 8 le partite della Nazionale italiana presenti in classifica, insieme a 14 match di UEFA Champions League e altri 28 eventi calcistici. Campania, Lombardia e Lazio guidano la classifica della raccolta fisica a livello regionale 2019 con rispettivamente 1.141 milioni di euro, 576 milioni di euro, 517 milioni di euro. La raccolta scommesse sul calcio nel 2019 ha raggiunto i 10,4 miliardi, con un gettito erariale di 248,5 milioni di euro. Per quanto riguarda le scommesse e gettito erariale sulle Rappresentative Nazionali nel 2019, troviamo nel ReportCalcio: 10 eventi analizzati per la Nazionale di calcio con una raccolta media per evento di 2.525.979 euro e gettito erariale medio per evento di 70.222 euro; 5 eventi analizzati per la Nazionale di basket con una raccolta media per evento di 497.526 euro e gettito erariale medio per evento di 13.831 euro; 7 eventi analizzati per la  Nazionale di pallavolo con una raccolta media per evento di 143.547 euro e gettito erariale medio per evento di 3.991 euro; 8 eventi analizzati per la Nazionale di rugby con una raccolta media per evento di 68.957 euro e gettito erariale medio per evento di 1.917 euro. Il betting rappresenta il 4,8% degli sponsor delle Federazioni calcistiche mondiali. Tuttavia, il settore in Italia non compare nella classifica delle sponsorizzazioni, trainata invece dalle società di servizi e consulenza (13%), dalle aziende del settore alimentare (10%), della salute (9%) e automotive (8%). In Inghilterra e in Spagna il betting rappresenta il 7% delle sponsorizzazioni del calcio, in Germania il 6% e in Francia il 4%, In Portogallo il 4%. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here