Operazione Provinciale, Cassazione conferma la custodia in carcere per diversi esponenti coinvolti nel business delle scommesse illegali

La Prima Sezione Penale della Corte di Cassazione ha confermato la custodia cautelare in carcere per alcuni degli indagati – coinvolti nell’operazione “Provinciale”, dal nome del rione di Messina in cui il sodalizio si era insediato – finiti in manette nell’aprile scorso. Il clan gestiva una serie di racket, dalle estorsioni al traffico di droga, passando per la gestione di giochi e scommesse illegali, tutti interessi di cui la Cassazione dà più volte conto nelle sentenze. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here