La Stampa, “Effetto espulsivo legge regionale Piemonte ha favorito il gioco illegale”

Sale scommesse clandestine dietro le vetrine degli Internet point. Su questo si sono concentrati i controlli della polizia amministrativa. A Torino, egli ultimi mesi gli agenti hanno individuato una decina di locali che hanno favorito le scommesse clandestine, riporta La Stampa Torino. Tale escamotage nasce per aggirare la normativa regionale che limita l’ubicazione delle sale giochi e scommesse, fissando il distanziometro a 500 metri, 300 nei Comuni sotto i 5 mila abitanti, da luoghi ritenuti sensibili. Con le disposizioni attuate dalla legge regionale, il 98,5 per cento del territorio di Torino e provincia è “off limits” per il gioco. Questo ha portato ad un incremento del gioco illegale.”È l’effetto espulsivo della norma, che ho denunciato più volte. Con questo proibizionismo, abbiamo favorito l’illegalità”, ha sottolineato Luca Cassiani, consigliere regionale Pd. Dall’entrata in vigore della legge, è aumentato infatti il numero di chi tenta di aggirarla, commettendo quindi degli illeciti. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here