Bari, inchiesta Dda su scommesse illegali online: 14 patteggiamenti e 20 milioni di euro di beni confiscati

Hanno patteggiato pene tra i tre anni e i 16 mesi di reclusione i quattordici imputati, coinvolti nell’indagine della Dda di Bari su un presunto giro di scommesse online illegali. Sono accusati a vario titolo per i reati di associazione per delinquere, riciclaggio e autoriciclaggio, truffa e reati tributari, raccolta abusiva di scommesse, trasferimento fraudolento di valori e intestazione fittizia di beni con l’aggravante mafiosa. Il gup, che ha ratificato i patteggiamenti nei confronti di 14 imputati ed emesso la sentenza di condanna in abbreviato per altri due, ha disposto la confisca dei beni. Agli imputati sono stati confiscati imbarcazioni, immobili a Bari, Foggia e Londra, auto, moto, sale scommesse e 16 società con sede in Italia e all’estero: Malta, Curacao, Isole Vergini e Seychelles. E, ancora, conti correnti, orologi e gioielli per un valore totale di 20 milioni di euro. ac/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here