Scommesse ippiche a quota fissa, a Roma giocati 6,3 milioni in 11 mesi. A Rovigo nemmeno un euro

Con una raccolta di quasi 6,3 milioni negli undici mesi 2013, Roma è la provincia in cui si punta maggiormente sulle scommesse ippiche a quota fissa. Seguono Milano (oltre 5,3 milioni) e Napoli (oltre 4 milioni). Quella del capoluogo campano è però la provincia in cui sono attivi il maggior numero di agenzie e punti vendita: 164, contro i 155 di Roma e i 121 di Milano. Tutti altri numeri in province come Potenza e Vibo Valentia (dove la raccolta sulle scommesse ippiche negli 11 mesi si è fermata rispettivamente a 35 e 44 euro). Non sono andate molto oltre nemmeno Oristano (143), Crotone (300), Aosta (358) e Matera (415). Ma il primato assoluto in questo senso spetta a Rovigo, dove l’unica agenzia di scommesse ippiche attiva non hanno totalizzato nemmeno un euro di raccolta. In altre province comunque non sono attive agenzie di scommesse ippiche. rg/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here