Delega Fiscale: Comitato Lega Ippica Italiana, “Ora è il momento dei contenuti e delle soluzioni”

Quella del 27 febbraio 2014 è una data che potrebbe rappresentare un momento fondamentale nella storia dell’ippica italiana. Con l’approvazione definitiva della Delega Fiscale, si è dato delega al Governo di istituire Lega Ippica Italiana, per consegnare il destino dell’ippica in mano agli ippici stessi con l’obiettivo di tornare ad un ambiente sano, dove la legalità, la correttezza e la meritocrazia siano alla base di tutto. Da giovedì 27 febbraio tutti noi sappiamo che, non appena tutto sarà pronto, e con questo intendiamo la stesura dei decreti attuativi, avremo una struttura gestita da manager professionisti guidata dai migliori imprenditori del settore, che si farà carico della gestione dell’ippica sotto il controllo dello Stato”. Lo scrive in una nota il Comitato Lega Ippica Italiana. “Tutti gli operatori ippici (Proprietari, Allevatori e Società di Corse) che, rispondendo ai requisiti di integrità morale e di imprenditorialità stabiliti dai Ministeri incaricati, vorranno associarsi a Lega Ippica Italiana, avranno l’’opportunità, con regolari elezioni, di scegliere i propri rappresentanti delegati a gestire e governare il settore. È,’ questo, un passo fondamentale, che dovrà far emergere, ci auguriamo col voto di un gran numero di Soci, un Consiglio che abbia quella visione imprenditoriale che consenta al settore di crescere e valorizzare la propria filiera. È’ bene sottolineare  – si legge – che tutti coloro che non vorranno associarsi non saranno ovviamente impediti all’’attività ippica che hanno sin qui svolto, in quanto alla Lega Ippica Italiana tutti saranno comunque tesserati, ricevendo tutti, tramite il tesseramento dei vari componenti, le opportune autorizzazioni a svolgere l’’attività, senza alcuna interruzione. Avevamo iniziato questo lungo cammino, nell’estate del 2012, proclamando un tema che è sempre stato la nostra bandiera, il nostro punto di riferimento: ““L’ippica agli ippici!””. Ebbene, con l’approvazione della Delega Fiscale, un primo, fondamentale tassello per l’ottenimento di questo obiettivo, è stato messo: ora tocca a noi, tutti insieme, farlo nella miglior maniera possibile. Da oggi  – spiegano ancora – consegneremo formalmente al Governo tutti i documenti preparati in quasi due anni di lavoro e condivisi con centinaia di Aziende e con migliaia di operatori, ma ci aspettano ancora mesi di lavoro duro e di confronto con tutte le componenti del settore. Ci impegniamo ad affrontare questo passaggio con grande disponibilità, con profondo senso del dovere e con la convinzione di riuscire a rilanciare un settore dalle potenzialità enormi, martoriato dalla burocrazia e ora finalmente libero di poter costruire, responsabilmente, il proprio futuro.” rg/AGIMEG