Tar Brescia, respinto ricorso di un esercente di Treviglio contro limitazione apertura sale slot e Vlt

Il Tar Brescia, con una ordinanza del 18 luglio scorso, ha respinto il ricorso di un esercente con il quale si chiedeva la sospensione dell’ordinanza del Comune di Treviglio che fissa l’orario massimo di apertura degli esercizi con slot e Vlt dalle 10 alle 24. Tra le molte considerazioni, il Tribunale Amministrativo ha anche sottolineato che “la regolazione degli orari di apertura e chiusura dei locali per l’esercizio dell’attività da gioco lecito costituisce una legittima azione di prevenzione e lotta alle dipendenze del gioco, in conformità a precise direttive nazionali e regionali”, che “il Comune – allorquando ritenga di dover “combattere” determinate situazioni di potenziale turbamento di specifici interessi pubblici degni di tutela – ha il potere di emanare specifiche ordinanze, ad effetti spaziali e temporali limitati” e “che non sembra affiorare il vizio afferente all’omesso congruo bilanciamento dei valori coinvolti, poiché l’interesse dell’esercente della sala da gioco sembra essere stato solo parzialmente sacrificato rispetto ai rilevanti interessi di natura sociale perseguiti dall’amministrazione”. A febbraio del prossimo anno si avrà la discussione del merito. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here