Vanni (vicesindaca Montopoli Val d’Arno): “Come Comuni del Valdarno abbiamo collaborato in modo sinergico a numerose attività volte al contrasto della ludopatia”

“Dobbiamo conoscere i costi economici e sociali, i rischi sanitari e le facce di una dipendenza “senza sostanza”, difficile da intercettare e da prevenire solo così è possibile combattere questo fenomeno”. E’ quanto ha detto in merito al contrasto alla ludopatia la vicesindaca di Montopoli Val d’Arno, nella provincia di Pisa, ed assessora alle Politiche sociali Linda Vanni. “Oltre all’attività dell’Asl e della Società della Salute per il monitoraggio dei giocatori d’azzardo patologici, come Comuni del Valdarno abbiamo collaborato in modo sinergico a numerose attività penso al regolamento comunale del gioco lecito che norma per tutto il territorio le aperture di nuovi punti slot, ma anche alla partecipazione a bandi come quello della Regione Toscana che ci ha permesso di aprire uno sportello d’ascolto a San Romano, in collaborazione con la Misericordia”, ha aggiunto. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here